Wednesday, May 16, 2012

Annuncio di un nuovo prodotto: Thermal Conditioner

Ultimissima nel mondo del controllo della viscosità!



Sono entusiasta di annunciare il mio ottavo brevetto, il Thermal Conditioner Norcross, depositato il primo di Maggio. Questo dispositivo è il ventesimo brevetto della Norcross Corporation.

La prima versione di questo dispositivo è il ‘Therminator 100’ (col numero che cambierà ogni nuova versione introdotta). È stato allo studio e in sviluppo per diversi anni a fornirà un nuovo e innovativo modo, per i nostri clienti, di controllare la temperatura in varie applicazioni di stampa e laccatura.

Il controllo manuale è gestito dall’uso della valvola dell’acqua fornita dall’utente (non mostrata). Il nostro dispositivo permette all’utente di misurare i fattori termici nel processo. Dopo che i fattori termici sono determinati,  è possibile la piena o parziale automatizzazione del processo.

Molto presto lanceremo un nuovo sito web, www.thermalconditioner.com, per gestire questa linea di dispositivi

Con le parole del film Terminator, “ ritorneremo”…….


Tuesday, May 15, 2012

Controllo della temperatura degli inchiostri e impostazioni



La Norcross mostrerà alla Drupa 2012 una nuova invenzione. Questa è indirizzata, in un modo unico, alla sfida di regolare la temperatura di inchiostri e laccature. Questo nuovo dispositivo, il cui nome e foto non possono essere rivelati prima del 3 Maggio (a causa della schedatura dei requisiti di marchio e brevetto), è stato sviluppato in diversi anni di studio e test.

In un test, un sistema è stato messo a 43.000 joules al minuto di energia in un sistema. Lo stesso sistema ricavava 64.000 joules al minuto. Il flusso dell’inchiostro simulato era di 2.7gpm/10 litri al minuto. L’acqua di raffreddamento aveva un flusso di 2gpm/8 litri al minuto. La temperatura dell’inchiostro simulato era di 48°C e l’acqua di raffreddamento a 10°C. Il sistema di inchiostro ha subito un calo di temperatura di 6°C in 10 minuti circa. Non c’è stata nessun calo di pressione nel flusso di inchiostro o dell’acqua di raffreddamento. Il volume lordo dell’inchiostro simulato era 15 galloni/60 litri.

Questo dispositivo si monta direttamente nella linea di mandata degli inchiostri. Non ha componenti elettrici né pneumatici e quindi può essere usato in qualsiasi posto. È prodotto in maniera standard di acciaio inox e delrin, ma può essere fatto di altri materiali. È concepito per lavorare in sistemi a bassa pressione come si trovano nelle applicazioni di stampa e laccatura in giro per il mondo.

La Norcross è entusiasta di poterlo presentare al mondo alla Drupa 2012. Può essere usato come stand-alone, controllato manualmente, o collegato a controlli automatici forniti dalla Norcross o con PLC.

Semplice, sensibile, affidabile, robusto, elegante, innovativo – venite a trovarci allo stand A23-2 – Padiglione 15 o contattateci.

“Per anni la Norcross ha avuto client che le chiedevano di implementare il controllo o la compensazione della temperature, e per anni ci sono stati molti sforzi, da parte di altri, di fornire la soluzione. Ma questo design è nuovo, diverso e perfetto. Sono entusiasta”
Norcross Corporation’s President – Robert Norcross, Jr.

Thursday, March 1, 2012

Controllo della viscosità su rotocalco



Abbiamo recentemente messo un video su Youtube sul controllo della viscosità su macchine da stampa rotocalco. Potete guardarlo qui: http://youtu.be/-aJtkL_icfI

Valore della viscosità nei reattori – cos’è veramente?

Abbiamo spesso richieste di informazione da aziende che usano reattori. Nel corso della discussione siamo informati che la viscosità alla fine è 30.000 centipoise. Questo può ben essere, ma sarà funzione di come il prodotto viene misurato. Normalmente la misurazione viene fatta tramite un viscosimetro rotazionale da laboratorio eseguita su un campione raffreddato. Il viscosimetro rotazionale applica uno scorrimento molto basso e la maggior parte dei prodotti da reattore sono sensibili allo scorrimento (tissotropici). Il nostro viscosimetro applica una forza di scorrimento più alta e quindi quello che viene pensato essere 30.000 cps è solo 4.000 cps per noi della Norcross. Chiaramente entrambi i valori sono corretti.
Usate inchiostri argento o dorati? Se è così probabilmente avete un sospensione a base di solvente. E se è così pagate a caro prezzo il vostro inchiostro. Molti viscosimetri in commercio non riescono a misurare questo inchiostro per via del contenuto metallico. I sensori Norcross, facili da usare, lo possono controllare molto semplicemente. Se stampate su imballi medicali, su circuiti elettronici flessibili e simili, possiamo aiutarvi.
Producete schede elettroniche stampate? Usate trattatori? Usate epossi con solvente di acetone? Necessitate di avere una consistente impregnazione della base in fibra di vetro? Allora avete bisogno dei viscosimetri Norcross.

Mescolare, mescolare, mescolare!!!!




Molto spesso ne parliamo con gli operatori che hanno problemi di controllo della viscosità solo perché il prodotto da controllare non è stato mescolato. Molte aziende cercano di ridurre il tempo di pulitura e così spostano le pompe dal recipiente alla linea. In questa maniera l’azione di miscelazione della pompa viene a mancare nel recipiente.